domenica , 24 settembre 2017
Home / Vita indipendente / Cosa si deve fare

Cosa si deve fare

Cosa si deve fare…

 

Il DPR 4 ottobre 2013 (è il decreto che definisce il programma di azione biennale per l’attuazione della Convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilità), coerentemente con la Strategia Europea per la disabilità 2011-2020 si pone come obiettivo prioritario la promozione di un processo di DEISTITUZIONALIZZAZIONE a fronte del fatto che in Italia  l’asse portante delle politiche per la residenzialità per gli adulti con disabilità – in particolare con disabilità intellettiva grave –  è l’istituzionalizzazione in servizi con oltre 30 posti, che rappresentano l’86% dell’offerta. Le soluzioni alternative (case famiglia, piccole comunità alloggio), rappresentano il 3,7% del totale dei servizi residenziali per adulti con disabilità. In particolare il DPR prevede che:

  1. si contrastino le situazioni segreganti caratterizzate da sistemazioni non scelte e non rispondenti alla volontà delle persone con disabilità;
  2. si favorisca lo sviluppo di progetti di “abitare in autonomia” che coinvolgono piccoli gruppi di persone come nel caso delle diverse esperienze funzionanti in Italia per persone con disabilità intellettiva;
  3. vengano predisposte forme di intervento propedeutiche all’abitare in autonomia.