giovedì , 17 ottobre 2019
Home / News / DIRE, FARE, PROGETTARE…

DIRE, FARE, PROGETTARE…

Vita indipendente dopo di noi, nei pensieri dei genitori Anffas Onlus di Mortara e Lomellina (PV)…

Non c’è un sentiero, perché il sentiero si fa camminando

Se non ci sono certezze dalle istituzioni, se non è facile ottenere che la persona (anche con disabilità) rimanga al centro degli obiettivi di tutti gli attori che sgomitano per calcare il palcoscenico, dobbiamo semplicemente ricordare questi versi di Antonio Machado.

Perché noi siamo già partiti, anzi, camminiamo da tempo e, mentre procediamo con il metodo della solidarietà, del mutuo aiuto e della collaborazione in rete, diamo vita a risposte innovative, potendo scorgere il sentiero solo volgendo lo sguardo alle nostre spalle.

Genitori, operatori, volontari e persone con disabilità avanzano insieme verso un progetto di vita indipendente, che significa libertà ed emancipazione. La vita indipendente è una condizione alla quale tutte le persone possono legittimamente aspirare e per garantire questo diritto è necessario attivare dei cambiamenti.

Anffas Mortara e Lomellina è cresciuta e, come associazione adulta e consapevole, può adesso osare di più, lavorando con nuovo vigore e sostenendo la collaborazione e l’impegno di squadra: l’autonomia delle persone con disabilità soprattutto intellettiva e relazionale non s’improvvisa, ma va costruita nel tempo, nell’evolversi del “durante noi” e nel programmatico “dopo di noi”.

Vorremmo non dover più parlare di istituzionalizzazione (che parola lunga e fredda!), ma di vita intesa come parte attiva del contesto sociale, per le persone con disabilità ma anche per i loro genitori e congiunti, specialmente nell’ ambito dei sostegni e degli spazi necessari per condurre serenamente la propria esistenza.

E’ così che camminando realizziamo il nostro sentiero.

Nadia Farinelli

Presidente Anffas Onlus di Mortara e Lomellina